Love::Sew::Knit::Design::Eat::Smile:: in Vintage Style

Cosa ho letto e mi è piaciuto questo week end

Added on by bubiknits.

La lettura approfondita dei settimanali (pochi) e quotidiani che compro durante la settimana si concentra poi prevalentemente nel fine settimana, mentre i libri sono l'ultimo vero appuntamento serale prima di spegnere la luce per la notte.
All'inizio della scorsa settimana ho cominciato a leggere "Tutto ciò che conta" versione italiana di "This I Know for sure" di Oprah Winfrey.

Mi piace perché è pieno zeppo di buoni propositi e sentimenti secondo il filone che da qualche anno spopola sull'esercizio della carità, compassione, amore, mindfulness e gratitudine, sembra un ricalco degli insegnamenti del Dalai Lama ma un ripasso meno olistico e più terreno male non fa. Terreno si fa per dire, perchè diciamo che è una tosta, tostissima! una che è stata amica di Maya Angelou e che dal suo show sono passate tutte le celebrity più celebrity... ma quello che ce la rende particolarmente simpatica ancora oggi, anche con tutti i suoi miliarduzzi è che è partita dal basso, che ha sofferto davvero e che si è sempre rialzata ed è rimasta comunque autentica.

Venerdì 12 giugno si é rivelato un numero ricco per il Corriere della Sera, infatti da qui e dai suoi inserti mi sono piaciuti:

Un bell'articolo di Alessandra Del Monte sulla regina dell'Home Made Martha Stewart apre l'inserto Tempi Liberi. Martha è approdata in Italia per l'Expo precedendo di qualche settimana la prossima visita illustre, la cara First Lady - Mrs. Michelle Obama con figlie al seguito.

Poi c'è Il ritorno di quella che é diventata il nuovo simbolo delle pari opportunità In Italia: Samantha Cristoforetti o Astrosamantha per gli amici. E' tornata a terra ed ora sarà impegnata, insieme agli altri due astronauti che erano con lei,  a recuperare quel 20% di muscolatura e massa ossea persi nello spazio.

Dall'inserto Sette ho amato questa volta solo pochi articoli e l'eccellenza va ad Aldo Cazzullo con la rubrica Italia si, Italia no nel quale parla di come l'emergenza immigrazione potrebbe scalfire il potere e far saltare il posto di Renzi al governo. La politica come sempre spiegata chiaramente, senza giri di parole ed in maniera non noiosa - e non mi stupisco affatto che il prossimo sabato 20 Giugno Aldo riceverà l'ennesima "tacca sulla cintura", si è aggiudicato infatti il premio Biagio Agnes come giornalista-scrittore dell'anno.

Da IoDonna di sabato invece ho apprezzato il divertente trafiletto di Candida Morvillo che  canta le lodi del buon vecchio smalto rosso e cita uno dei miei registi-attori preferiti: Woody Allen e non posso che essere daccordo con tutti e due quando affermano che il momento di massima vulnerabilità di una donna è nell'istante in cui deve far asciugare lo smalto... Ti ritrovi anche tu? Io moltissimo! E forse per questo che lo uso raramente, ma Candida mi ha proprio fatto venire voglia di darmene un paio di passate.

Infine da Gioia salvo quasi tutto il numero e le pagine di punta dedicate alla moda in giallo, il gossip eterno sul principato di Monaco che a 20 anni di distanza dalle mie vecchie letture ora punta sulla figlia di Caroline e soprttutto salvo la salopette dei Minions.

That's all for now.

Xoxo Giusy