Love::Sew::Knit::Design::Eat::Smile:: in Vintage Style

Accoppiare, riassortire ed inventariare (prima parte)

Added on by bubiknits.

Ti auguro di aver passato un felice Natale insieme ai tuoi cari in famiglia o con gli amici (o tutte e due), il mio è stato uno dei più speciali di alcuni anni a questa parte.

 Mi sono liberata della pressione degli anni scorsi, dell'affannosa ricerca del regalo ad ogni costo e mi sono invece goduta ogni momento fin dall'inizio del mese di Dicembre, cantando canzoni di Natale a casa con mio figlio (e qualche volta anche sul lavoro nell'incredulità e divertimento dei miei colleghi), ho acceso candele profumate, mi sono lanciata nel decorare la casa e quando il 25 è arrivato mi sono goduta il pranzo di di Natale a casa di miei in pace ed amore con tutti i miei cari, riuscendo persino a finire pigramente un cardigan molto speciale per me.

Il giorno di Santo Stefano solitamente è dedicato un po' al rigovernare casa ed a riprendersi dai fasti del giorno prima. Ma dal momento che la mia casa non è stata intaccata dal disordine e non avevo granchè da mettere a posto, tranne riempire una lavatrice, dopo aver rifatto i letti mi sono messa in testa di fare ordine ed un inventario di tutti i ferri da maglia che ho. Scoprendo che sono un numero imbarazzante, ne ho contati più di 60 paia, ed ora so perfettamente quante paia da 3,5mm possiedo, di che materiale sono fatti e quanto lunghi e sopratutto dove sono conservati.

Li ho riassortiti per marca e tipo, ordinati tutti in fantastici contenitori fatti a mano da me e qualcuno comprato da altre makers, registrato ogni cosa in appositi files, ho fatto una lista anche degli uncinetti (per fortuna meno nutrita dei parenti ferri), senza dimenticare la lista dei ferri fuori dai set perchè attualmente in uso che se ne stanno nelle borse portaprogetto, ed infine ho riposto il tutto in una bella scatola rigida in tessuto non tessuto e cartone, così da sapere sempre dove cercare al primo colpo senza dover ravanare forsannatamente nello stash del delirio.

Per i files, anche se adoro il mio MAC e mi ritengo una abbastanza tecnologica, sono una ragazza di 41 anni che adora la cancelleria e gli articoli da cartoleria, tanto quanto la carta e le penne meglio ancora se colorate, così ho registrato tutto nei fogli formato A5 della mia Filofax in morbida pelle Viola, la stessa che uso per gli appunti dei miei pattern.

Per darti un'idea dei numeri che sono venuti fuori:

  • - Possiedo ferri di 6 marche diverse;
  • - Possiedo ferri in ogni formato disponibile: lunghi, a doppia punta corti o lunghi, circolari intercambiabili, circolari fissi, gioco di ferri
  • - li possiedo di 4 materiali differenti
  • - possiedo una cintura da lavoro a maglia in pelle artigianale originaria delle Shetland
  • - possiedo ferri dal nr. 2,00 mm al 10,00 mm con alcuni nr. di diametro ripetuti.

Dal momento che ho diverse project bag che girano per casa, ognuna con il suo bel lavoro a maglia dentro, è bene che io abbia il mio stash di ferri, ma se sei agli inizi voglio darti un consiglio spassionato per un'acquisto coscente e coscenzioso. Acquista pure un set di ferri che contenga i ferri con più nr. di punte, è bene avercelo in casa nel caso ti venga voglia di farti una maglia con lana grossissima o lana finissima; Ma se puoi, cerca di provare prima i ferri che vuoi acquistare, nei negozi specializzati se te lo permettono oppure fatteli prestare da qualche altra amica di maglia. Parlo di marche e modelli ed anche i punte oltre che di materiale. Bene sarebbe acquistare IL set per eccellenza e poi magari avere altre singole paia di ferri nel diametro o nei diametri e materiale che sai userai di più.

Per esempio quando ho ricominciato a fare a maglia ho comprato alcuni set che oggi non uso granchè nè che mi piacciono molto, spinta da shopping compulsivo, giusto perchè erano in voga in quel momento e tutti nei forum ne parlavano entusiasti come fossero i migliori ferri in circolazione, oggi so che non lo erano affatto.

Come insegno su Fattoperfetto , il miglior consiglio per conoscere i tuoi strumenti è quello di provarli prima di acquistarli, per esempio oggi io so di preferire i ferri intercambiabili, lunghi 5", con punta lunga e sottile, in metallo piuttosto che altro materiale, se devo fare una maglia, un'altro tipo se devo lavorare i calzini e le maniche, e la mia preferenza si ferma a due massimo tre marche.

Tornando all'inventario, ho riservato una scatola più piccola agli accessori per il lavoro a maglia, dove conservare forbicine, aghi da maglia, marcapunti, salvapunte, righelli e needle size guide, spilli, articoli per il bloccaggio e quant'altro possa servire.

Questa è stata giusto la prima parte dell'assortimento ed inventario prima della fine dell'anno voglio dedicare la stessa attenzione alla catalogazione delle matasse e gomitoli vari... Un'impresa gigantesca!

Qual'è il tuo miglior modo per conservare e catalogare i tuoi ferri?

Sai veramente quante paia di ferri possiedi?

A presto, Giusy