Love::Sew::Knit::Design::Eat::Smile:: in Vintage Style

VATMOSS - VATMESS come cambia il sistema IVA dal 2015 per le knit designer (e non solo)

Added on by bubiknits.

E' da ottobre che se ne parla su tutti i social network, se ne parla ancora una volta in lingua inglese, non ho trovato un solo articolo in italiano che accennasse al problema ed al macigno che si accinge ad arrivare addosso a tutte le piccole realtà Europee che vendono servizi on line e soprattutto NOI piccole knitwear e pattern designer in erba (o più affermate) che vendiamo i nostri modelli in formato .pdf, e questa volta non si può scappare e rifugiarsi nel "tanto io non ho la partita IVA nè l'obbligo di averla, tanto io sto sotto i 5.000 euro e non devo registrare nulla"- dal 1° gennaio 2015 siamo passibili di multe con i controfiocchi e molte piccole realtà sono destinate a stravolgere completamente il proprio modus operandi o chiudere addirittura fintanto che la Comunità Europea non cambi o modifichi le linee guida del VATMOSS.
In questo articolo cercherò di spiegare cosa succederà e come impatterà quello che sui social è stato ribattezzato per ovvi motivi VAT (a) MESS -

Cosa cambia in termini di versamenti IVA e cosa è il MOSS (Mini One Stop Shop)

Dal 1° gennaio 2015 entrano in vigore le nuove norme e linee guida sull'IVA a livello Europeo. (EU VAT Rules). Da questa data in poi qualsiasi vendita tramite download digitale immediato, (quindi anche i nostri amati knitting e sewing patterns), sono soggetti di IVA nell'aliquota del paese di chi compra il pattern. Chi vende è quindi tenuto a versare l'iva anche se non è un soggetto passivo e finora non aveva Partita IVA.

Le regole verranno applicate in ogni Paese, inclusi i venditori dei paesi non membri della Comunità Europea.

Non ci saranno minimi di vendita quindi anche se vendi un solo pattern digitale dovrai versare l’IVA al Paese del compratore. (se vendi ad un consumatore tedesco per esempio dovrai versare l’aliquota prevista dalla Germania per i prodotti digitali.


I venditori possono essere soggetti passivi e registrarsi come tali in ogni paese dei propri compratori (e qui si spiega perché la questione si è meritata il titolo di VAT MESS) oppure registrarsi nel proprio Paese al sistema MOSS che in pratica fa da collettore dell’IVA per ciascuno dei paesi ed al quale il venditore potrà versare per intero le varie aliquote per le vendite effettuate, ma la cosa più spaventosa è che una volta che sei un venditore registrato come soggetto passivo dovrai applicare l'IVA su tutte le vendite per questi paesi, non solo download istantanei.

Lo scopo della Comunità Europea è quella di evitare la dispersione di capitali ed evitare che le multinazionali per esempio mettano la loro sede fiscale in paesi dove l'IVA costi meno, in questo modo, facendo pagare l'IVA a seconda delle vendite nel paese del compratore, sia in caso di BTB o BTC si livellano le entrate e si parificano le opportunità rendendo meno competitive le aziende che individuano alcuni paesi dove poter inserire i propri stabilimenti in maniera da essere più competitivi anche in materia di prezzi. La Comunità però non ha tenuto conto dei minimi e pertanto questo sistema svantaggerà di fatto tutte le micro attività e le piccole aziende o tutte le le piccole Entrepreneurs che conosciamo oggi.

Vi rimando ad alcune letture sia in lingua inglese ed al consulto delle tabelle con le aliquote IVA dei vari paesi, oltre che a consultare il sito dell'agenzia delle entrate. Di certo io non sono pronta a questo impatto dal momento che i miei introiti sulla vendita dei pattern sono davvero poche  centinaia di euro l'anno, ed ho già pensato che se non dovesse cambiare nulla con la petizione che i micro artigiani e designer stanno portando avanti, dovrò dire addio a questa opportunità che la rete mi stava cominciando ad offrire per farmi conoscere come designer.

Per questo motivo, da ieri e fino al 31/12/2014 tutti i miei pattern su RAVELRY sono stati scontati al 40% (non serve nessun codice, basta aggiungerli al carrello e lo sconto verrà applicato automaticamente) dal momento che dal 1° Gennaio 2015 non so se saranno più scaricabili e pertanto questa potrebbe essere l'ultima occasione per averli ed a prezzo decisamente inferiore.
 

  • Fonti: questa discussione sul forum di ETSY
  • buona parte delle info sono state tratte da Clare che ha scritto molto sull'argomento sopradetto
  • firma la petizione se pensi che insieme possiamo fare qualcosa per cambiare le decisioni sulla EU VAT
  • Questo è il primo articolo sul VATMOSS, ovviamente a portare il problema alla luce per prima non poteva essere che Ysolda
  • Agenzia delle Entrate

disclaimer: Non ho la pretesa di chiarire tutti i tuoi dubbi sul MOSS e non sono un fiscalista, le informazioni sono tratte dalle mie ricerche e letture in rete, alle FAQ del sito vatmess.org ed al consulto di un commercialista della mia città - se sei una designer e vendi i tuoi pattern in formato digitale anche su parti terze come Etsy, Dawanda, Ravelry etc.) ti rimando a consultare il tuo commercialista/fiscalista per delucidazioni ed eventualmente per aiutarti nella registrazione al MOSS come farò io già la prossima settimana.

per partecipare alle discussioni sui social usa il tag: #Vatmoss e #Vatmess

E tu sei un piccolo imprenditore di te stesso? Sei pronto? Come hai pensato di affrontare questa "emergenza" ? Hai dei consigli in materia?